Altro

Euro 2016, Croazia-Spagna 2-1

Spagna in formazione titolare, mentre Cacic cambia 5 undicesimi per far rifiatare diversi uomini, tra cui Modric alle prese con un problema muscolare. Prima frazione pimpante e ricca di occasioni. Srna (6') calcia alle stelle di destro, poi la Spagna sblocca la partita già al minuto 7: David Silva tocca per Fábregas in area, che tocca la sfera eludendo l'uscita di Subasic; Morata deve solo spingere il pallone nella rete sguarnita, per il suo 4° centro nel torneo. A Nolito (9', destro al volo di poco fuori) risponde Kalinic (12') con un destro secco che costringe De Gea alla respinta. Al 14' la Croazia va vicinissima al pari: svarione di De Gea che si attarda a rinviare e perde il pallone, pallonetto di Rakitic che si infrange sulla parte interna della traversa e ritorna in campo. Ancora Spagna all'arrembaggio con David Silva (23') e Nolito (28'), Badelj (33') spara alto. Allo scadere i croati pervengono al pari con Kalinic, lesto a toccare in rete al volo un pallone d'oro servitogli da Perisic. Intervallo. Juanfran (48') conclude di destro nettamente fuori, poi coraggioso tentativo in sforbiciata di Pjaca (57') sul fondo ed incornata pericolosa di Sergio Ramos (67') a lato. Al 70' rigore dubbio concesso alla Spagna, per fallo di Vrsaljko su David Silva: Sergio Ramos calcia centrale e Subasic respinge. Ancora un tentativo per parte con Rakitic (75') e Sergio Ramos (79'). Poi la beffa per la Spagna: contropiede croato, con Kalinic che lancia benissimo Perisic; l'esterno dell'Inter calcia di sinistro sul primo palo e batte De Gea. La Croazia trionfa con i campioni uscenti e vince il girone. Agli ottavi, sarà remake della finale 2012: Italia-Spagna. I PIÙ E I MENO + Ivan Perisic: sulla sinistra è devastante. Infila il suo secondo gol in questi Europei. + David Silva: il più positivo tra gli iberici, cerca più volte il tiro e si guadagna il (dubbio) rigore. + Nikola Kalinic: partita di grande sostanza e qualità; segna l'1-0 e regala l'assist per Perisic. - Sergio Ramos: si rende pericoloso in area croata, ma pesa tanto il rigore sbagliato a 20 minuti dalla fine. - David De Gea: non dà la sensazione di essere tranquillo. Un suo sonnellino costa quasi un gol. IL TABELLINO Bordeaux, 21 giugno Croazia-Spagna 2-1 7' Morata, 45' N. Kalinic, 87' Perisic Croazia (4-2-3-1): Subasic; Srna, Corluka, Jedvaj, Vrsaljko; Rog (82' Kovacic), Badelj; Perisic (94' Kramaric), Rakitic, Pjaca (92' Cop); N. Kalinic. In panchina: Vargic, Strinic, Modric, L. Kalinic, Schildenfeld, Brozovic, Mandzukic, Coric, Vida. Ct: Cacic. Spagna (4-3-3): De Gea; Juanfran, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Fábregas (84' Thiago Alcántara), Busquets, Iniesta; David Silva, Morata (67' Aduriz), Nolito (60' Bruno Soriano). In panchina: Casillas, Azpilicueta, Bartra, Koke, Vázquez, Pedro, Bellerín, San José, Sergio Rico. Ct: Del Bosque. Arbitro: Kuipers (Olanda). Note: ammoniti Rog, Vrsaljko, Srna, Perisic; recupero: 1' pt, 3' st. Uomo partita Uefa: Perisic. Fabio Ornano @fabio_ornano