Altro

Spunti di Sport - gli Inni Mondiali

Prosegue la nostra marcia di avvicinamento ai sempre più incombenti mondiali di Calcio. Dopo aver dedicato le precedenti puntate alle mascotte e ai trofei mondiali, dedichiamo questa puntata agli inni mondiali, cioè a quelle canzoni scritte appositamente per i mondiali che hanno finito per caratterizzarli. Mondiale 1978: è la prima edizione di un Campionato del Mondo a presentare un inno ufficiale. A comporlo un grande della musica del nostro Paese, il Maestro Ennio Morricone, che realizza una marcetta allegra dal titolo EL MUNDIAL. A vincere il mondiale furono i padroni di casa dell'Argentina contro l'Olanda. Gli azzurri, guidati da Enzo Bearzot, si classificarono al quarto posto, ma non mancarono di far emozionare i tifosi azzurri, dopo la delusione del Mondiale precedente. In questo filmato riassumiamo il percorso precedente al Mondiale, e il mondiale in Argentina. Mondiale 1982. Anche l'inno per i mondiali di Spagna, che videro peraltro la vittoria degli Azzurri guidati da Enzo Bearzot, si chiama EL MUNDIAL. A cantarlo un grande della musica lirica spagnola, il tenore Placido Domingo. Di questa canzone, esiste peraltro una versione in lingua italiana cantata dall'indimenticabile Claudio Villa. Mondiali 1986. L'inno ufficiale per i mondiali messicani, che videro la vittoria dell'Argentina guidata da Diego Armando Maradona s'intitola A SPECIAL KIND OF HERO e venne composta e cantata da Stephanie Lawrence, e che andiamo ad ascoltare tratta dai titoli di coda di HERO-The Official Film of the 1986 World Cup. Mondiali 1990. I Mondiali disputati nel nostro Paese, che videro la vittoria della Germania Ovest ebbero come colonna sonora una canzona scritto da Giorgio Moroder con testi di Tom Whitlock ed interpretato da Gianna Nannini ed Edoardo Bennato, una canzone che avremo cantato chissà quante volte in quelle notte magiche di Giugno: UN'ESTATE ITALIANA. Mondiali 1994. I Mondiali disputati negli Stati Uniti che videro la vittoria del Brasile ai calci di rigore contro gli Azzurri guidati da Arrigo Sacchi videro ben due inni. Il primo, non ufficiale era Gloryland, che andiamo adesso ad ascoltare. Il secondo inno, una vera e propria pietra miliare della storia musica leggera mondiale, era rappresentato da WE ARE THE CHAMPIONS dei Queen. Mondiali 1998. Anche in questa edizione del Mondiale , giocato in Francia, e vinto dai padroni di casa transalpini, due gli inni del torneo. L'inno ufficiale del torneo è TOGETHER NOW, una composizione a quattro mani scritta da Jean michel Jarre e da Tetsuya Komuro. Non c'è dubbio però che una canzone simbolo di quei mondiali fu CARNIVAL DE PARIS. Altra celebre canzone lanciata durante i mondiali fu certamente LA COPA DE LA VIDA di Ricky Martin, utilizzata anche per il video ufficiale degli Highlights mondiali della FIFA. Mondiali 2002. Due le canzoni adottate dalla FIFA per il torneo, disputato in Corea e Giappone e che vide la vittoria del Brasile. Come canzone venne adottata BOOM di Anastacia. L'inno ufficiale fu ANTHEM composto da Vangelis. Mondiali 2006. L'edizione del torneo disputata in Germania e vinta dagli Azzurri guidati da Marcello Lippi, vide diversi canzoni ufficiali. Tra le varie, due vengono ricordate maggiormente: la prima è CELEBRATE THE DAY di Herbert Gronemeyer; la seconda è THE TIME OF OUR LIVES, cantata dal quartetto vocale Il Divo assieme a Toni Braxton. Ad accompagnare gli azzurri ai mondiali la canzone CUORE AZZURRO, scritta dai POOH, che andiamo a vedere nel video ufficiale. Mondiali 2010. L'edizione del mondiale disputata in Sudafrica che vide per la prima volta la vittoria della Spagna ebbe come colonna sonora Waka Waka (This Time for Africa), eseguita dalla cantante colombiana Shakira assieme alla band sudafricana Freshlyground. Altra canzone che caratterizzò i mondiali 2010 fu sicuramente SIGN OF A VICTORY, eseguata dal cantante americano R. Kelly assieme al coro gospel sudafricano Soweto Spiritual singers. L'Official Theme Song, utilizzata anche per promuovere una celebre bevanda, fu Wavin'Flag, che andiamo ad ascoltare in questa compilation di goal e momenti significativi del Mondiale. Mondiali 2014. La canzone ufficiale del mondiale sudamericano, che inizierà nei prossimi giorni sarà WE ARE ONE ed è stata realizzata dal rapper americano PITBULL. La canzone ha riscosso notevoli critiche da parte dei tifosi brasiliani e da parte di numerosi appassionati di calcio, in quanto in questa canzone, a detta degli appassionati, non si precepirebbero a sufficienza quegli elementi tipici della musica brasiliana, che magari avrebbe richiesto un inno composto per un Mondiale disputato in un paese sudamericano. A questo si aggiungono anche la presenza di ballerine seminude e bambini scalzi che giocano per strada. Elementi, o se vogliamo stereotipi in cui il popolo brasiliano non si riconosce minimamente. Siamo arrivati al termine del nostro viaggio attraverso le canzoni che hanno caratterizzato le varie edizioni del Mondiale di Calcio. Vorrei però concludere questa nostra puntata con una bellissima canzone che mi ha davvero colpito. In occasione del Mondiale 1998 Claudio Baglioni compose per la comitiva azzurra che stava per partire alla volta della Francia una canzone intitolata DA ME A TE. Particolarmente significativo il videoclip di quella canzone. Partendo da un tiro non parato dal nipotino, il quale va a riprendere il pallone, arrivato ai piedi del nonno, lo stesso nonno, nel rivedere gli occhi del nipotino, rivede le stesse emozioni di quando i familiari gli regalarono tanti anni prima il pallone, e da qui un percorso attraverso le varie fasi della vita, affiancate dai successi della nostra Nazionale, dalla vittoria dei primi mondiali, alla vittoria dell'Europeo alla conquista del mondiale in Spagna del 1982. Bellissima nel finale la scena in cui il nonno invita il nipotino a battersi con una mano verso il cuore, così come aveva fatto con suo figlio, e l'uscita insieme mano nella mano. La dimostrazione di come l'amore per l'azzurro e per la nostra Nazionale non abbia età. Rüdiger Franz Gaetano Herberhold